Conto Energia, scambio sul posto: liquidazione annuale o gestione a credito

Il GSE comunica che è possibile, sulla base delle recenti modifiche al testo che regolamenta il cosiddetto scambio sul posto, la liquidazione annuale delle eventuali eccedenze (energia immessa in rete in quanto non consumata). Tale modifica stabilisce che “Il soggetto che intende avvalersi dello scambio sul posto indica se intende optare per la gestione a credito per gli anni successivi ovvero per la liquidazione annuale delle eventuali eccedenze”.

Per tale motivo, nel portale del GSE relativo allo scambio sul posto e  sull’applicazione SSP (Gestione convenzioni > Convenzioni esistenti > Liquidazione eccedenze) è disponibile la funzionalità attraverso la quale gli utenti dello scambio possono richiedere la liquidazione economica del credito accumulato nel corso del 2009, comprensivo dell’eventuale credito riportato dagli anni precedenti.

Per ulteriori informazioni il link al sito del GSE alla pagina dedicata

Annunci

15 Risposte

  1. […] più letti Poli e MonoCristallino Vs Film Sottile: i dati dei nostri impianti fotovoltaiciConto Energia, scambio sul posto: liquidazione annuale o gestione a creditoLa lettura di una bolletta del consumo energetico. Presa ad esempio quella ENEL SpAPiano Energetico […]

  2. Ciao e complimenti per il sito.

    Vorrei un “paio” di chiarimenti sullo scambio sul posto ed il fotovoltaico in generale.

    1) ho un impianto installato quando lo scambio prevedeva solo un “credito energetico” per gli anni a venire. Come posso decidere di “monetizzare” invece questa energia?
    2) con che tariffa verrà monetizzata (euro al kwh)?
    3) mia moglie si ostina a dire “faccio le lavatrici di giorno così usiamo la corrente nostra”: è un errore? La funzione di “serbatoio energetico” dello scambio dovrebbe servire proprio per questo, o no? Accumulare di giorno per consumare quando si vuole. Certo che però se non vengono rimborsate le tasse… non so, quando le facciamo queste lavatrici? 🙂
    4) collegandomi al punto 3, consumando di sera ovviamente il contatore enel “gira” e quella corrente la dovrò pagare all’enel stessa, ma il GSE, proprio tramite scambio sul posto, mi corrisponderà, se ho capito bene, un “rimborso”. Quindi, a fine anno, posso avere queste situazioni (per PRELIEVO intendo quanto indicato dal contatore non-bidirezionale, lo standard):

    –PRODUZIONE MAGGIORE DEL PRELIEVO–
    -) prelevato da ENEL X KWh
    e
    -) prodotto Y>X KWh da fotovoltaico

    ho:
    -) Y * Tariffa incentivante (sempre)
    -) X * Costo energia in bollette enel
    -) X * Costo energia (al netto di tasse) rimborsato da GSE
    -) Y-X di eccedenza da monetizzare o a credito energetico

    –PRODUZIONE MINORE DEL PRELIEVO–
    -) prelevato da ENEL X KWh
    e
    -) prodotto Y<X KWh da fotovoltaico

    ho:
    -) Y * Tariffa incentivante (sempre)
    -) X * Costo energia in bollette enel
    -) Y * Costo energia (al netto di tasse) rimborsato da GSE

    Mi puoi confermare questi conti?

    5) Se consumo duarante il giorno, con impianto a pieno funzionamento, posso prelevare sempre e solo max 3kw (limitati dal contatore "base") o la potenza istantanea prelevata comprende quella generata? (Col rischio di scatto del contatore alla prima nuvola, ovvio);

    6) [finale :)] se di giorno il mio consumo è inferiore alla potenza prodotta istante per istante (cielo sereno) il contatore enel non dovrebbe proprio "girare" giusto? (Putroppo per queste cose erano migliori i contatori vecchi 🙂 );

  3. Ho letto le domande, dammi tempo e risponderò a tutte.
    Ti posso dire che alcune tue considerazioni sono OK altre, invece, sono distanti dalla realtà. In attesa della nostra risposta, potresti dirmi dove è ubicato il tuo impianto fotovoltaico e di che potenza di picco stiamo parlando?
    Domani troverai le risposte …

  4. salve, ho un impianto di ca. 3 Kwh a Brindisi in funzione dal gennaio 2010. Avrei da fare una domanda sullo scambio si posto, ossia: Qualora decidessi di non chiedere la liquidazione delle eccedenze per l’anno 2011, cosa succede? forse che le eccedenze mi verranno sottratti dai consumi del 2012? Vi prego di rispondermi, grazie.
    Piero Festa

  5. Salve dove trovo lettura contatore,per controllo esattezza di quanto corrisposto per incentivi dovuti

    ciao Saluti

  6. Ciao chiedo scusa non sono molto pratico ,il GSE mi invia incentivi come posso controllare ciò che mi viene corrisposto è coretto.?
    Mi invierà visura cartaccia,nel sito del GSE non mi raccapezzo.
    TI ringrazio
    Saluti Antonio

  7. vado speriamo che io me la cavi .

    ti ringrazio

  8. Salve e grazie per il tuo impegno ,ne aprofitto per chiedere un Tuo parere,da fine ottobre 2010 il mio impianto di Kw2.9 è in funzione con scambio sul posto ,la lettura potenza immisioni del contatore enel che misura la quantità energia prodotta dall’impianto segna Kw 3543(l’invert segna poco di più + 15Ww) la potenza immessa sul contatore scambio segna Kw2013 (devo considerare un consumo primario 3543-2013=Kw 1530 ) .
    La lettura sui prelievi sempre sul contatore scambio Kw 2778 dunque ho immesso in rete Kw 2013 e ne prelevo Kw2778 (2778-2013) ho prelevato ulteriori Kw 765 non ho nessuna vendita, posso dire che in 14 mesi devo pagare solo765KW ?. per il momento al di’ 21/10/2011 ho visto un risarcimento di Euro 1.328 forse qualche ritardo nei pagamenti oppure sto’ sbagliando i conti?
    Altra considerazione L’impianto produce energia che per sua natura 80% è in facscia A1 il 50% lo immagazini, quando la vai a recuperare la maggior parte va consumata in fascia A3 , secondo Te si tiene conto di ciò un grazie e a presto ciao. DA ENRICO

  9. Impianto 3kw zona Albenga.Prodotto 3000kw consumati 500(causa fatti della vita l’inpianto è ora sovrastimato).Domande:quanto è stato rimborsato per kw eccedenza 2011? conviene consumare più kw sia di giorno che di notte per riscaldare con pompe di calore, anziche gas ?o è meglio incassare l’eccedenza e fare quello più aggrada?
    Carlo Settimo

    • Gentile Carlo, per un calcolo preciso sul rimborso dell’eccedenza annua occorrerebbe conoscere le fasce orarie in cui consuma di più. Il valore economico di tutta l’energia (immessa in rete e prelevata) e quello dell’eccedenza è definito infatti in base a due criteri: temporale e territoriale.

      Esistono tre fasce di immissione/prelievo (le trova anche in bolletta) con prezzi diversi:
      F1 (lunedì-venerdì 8-19)
      F2 (lunedì-venerdì 7-8 e 19-23 ed il sabato 7-23)
      F3 (tutte le notti 23-7, domeniche e festivi tutto il giorno)

      F1 è la fascia con prezzo maggiore: pagherà di più se preleva, ma guadagnerà di più se immette energia in rete. F3 è la fascia con prezzo minore: pagherà di meno se preleva, ma guadagnerà di meno se immette energia.

      L’altro criterio è territoriale. Le zone tariffarie sono:
      Polo di Brindisi
      Zona Centro Nord
      Zona Centro Sud
      Zona Nord
      Zona Sardegna
      Zona Sicilia
      Zona Sud.

      In base a questi criteri, il GSE calcola rimborso bollette e valore eccedenza di energia immessa. Indicativamente, il prezzo unitario medio dell’energia prelevata, compreso di tasse, servizi, oneri, etc… è intorno ai 20 eurocent/kwh, al netto intorno agli 8-10 eurocent.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: