L’ammortamento fotovoltaico bene strumentale all’attività

P1060253Abbiamo già parlato dei benefici fiscali per le persone fisiche titolari di impianti fotovoltaici: detrazione IRPEF per ristrutturazioni edilizie al 50%.

Quali invece i vantaggi per le persone giuridiche, ovvero le imprese? Scopriamolo insieme.

Per le imprese si parla di ammortamento del fotovoltaico se è “bene strumentale all’attività“.

Un impianto fotovoltaico installato nell’ambito di un’attività commerciale o di impresa può essere ammortizzato, al pari di altre merci acquistate in ambito professionale, come bene strumentale all’attività lavorativa, deducibile al 9%.

Come sappiamo, per le persone fisiche soggette ad IRPEF, spettano le detrazioni fiscali. Quando invece si parla di ammortamento di un bene aziendale, si parla di deduzioni fiscali. Ecco, in sintesi, la differenza.

Nel caso di detrazioni fiscali sappiamo che se hai da pagare 1.000 euro di IRPEF e puoi detrarre il 50% di un impianto fotovoltaico costato 10.000 euro, “sconti” dall’IRPEF 5.000 euro in 10 anni, cioè: 500 euro/l’anno (il 50% dei 10.000 spalmati sui 10 anni). Per 10 anni pagherai di IRPEF anziché 1.000 euro/anno, 500 euro/anno.

Nel caso di deduzioni fiscali il discorso è leggermente diverso: in un’azienda il reddito è dato dalla differenza tra costi e ricavi. I primi sono le spese necessarie per il funzionamento dell’attività, i secondi sono tutte le “entrate”, ovvero le fatture emesse dall’azienda. Per un’azienda le tasse vanno pagate non sui ricavi, ma sul reddito effettivo, cioè sulla differenza tra costi e ricavi. I costi, in questo caso, sono deducibili.

Il fotovoltaico, realizzato nell’ambito di attività di impresa, è considerato un “bene strumentale all’attività“ ovvero alla produzione di ricavi e, come tali, concorrono alla determinazione del reddito con le quote di ammortamento. Quindi l’ammortamento di un bene strumentale è il procedimento di ripartizione del suo costo lungo il periodo di vita del bene stesso.

in questo modo ogni anno, per un certo numero di anni il costo del fotovoltaico viene dedotto (cfr. “deduzioni”) dal reddito di impresa con quote pari al 9% del suo valore. Ecco un esempio indicativo per semplificare.

Costo di realizzazione dell’ impianto fotovoltaico: 50.000 euro.
Coefficiente di ammortamento: 9%
Quote di ammortamento: 50.000 x 9% = 4.500 euro
Periodo di ammortamento: circa 11 anni

In questo caso l’impianto fotovoltaico sarà deducibile dal reddito dell’impresa per circa 11 anni con quote da 4.500 euro l’anno.

Un altro vantaggio fiscale da considerare per le imprese, da considerare nel momento in cui si fa il proprio “business plan” aziendale, è che l’IVA pagata per l’acquisto, che è già al 10%, viene “scaricata” dai costi, esattamente come per qualsiasi altro costo aziendale scaricabile.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: