Contatore “superintelligente” e nuove bollette di luce e gas

ContatoriIn futuro arriverà il contatore «superintelligente», per il quale si inizierà a fare una prima selezione già quest’anno. Un apparecchio in grado di tenere i conti di gas, luce ed acqua e, perché no, rifiuti e magari anche qualche consiglio su misura per un uso più razionale dell’energia.

Esempio bolletta USA

Esempio bolletta USA

Ma il futuro più immediato, che scatta già dalle prossime settimane, sarà comunque sufficientemente rivoluzionario per tutte le famiglie italiane: si partirà dalla nuova «bolletta 2.0», sul modello americano, che sostituirà le sette-otto spesso incomprensibili e pesanti pagine alle quali gli italiani sono stati abituati fino ad oggi.

Con un solo, sintetico e possibilmente chiaro foglio A4, che conterrà tutto l’essenziale (anagrafiche, spesa e dati per poter cambiare operatore) in una o due facciate.

Clicca sull’immagine per ingrandire l’esempio di bolletta USA su cui si baserà il modello italiano.

In parallelo si metteranno in movimento altri «cantieri»:

  • quello per avviare l’installazione nelle abitazioni di contatori «intelligenti» per il gas (i «cugini» di quelli per l’elettricità già installati);
  • un altro per riformare la tariffa sui servizi di rete in vigore dagli anni ’70 per incentivare l’utilizzo di tecnologie efficienti come le pompe di calore al posto delle caldaie tradizionali;
  • la nuova tariffa per l’acqua, passata forse sotto silenzio, ma scattata dal primo gennaio scorso.

L’attenzione rimane alta anche su altri fronti. Per le imprese ed i consumatori italiani infatti i prezzi dell’energia continuano a rimanere alti, soprattutto nel paragone europeo. Un differenziale che gioca contro le prospettive di rilancio dell’economia.

Anche il regolatore-Autorità è ben conscio del problema che riguarda temi e questioni sensibili come i cosiddetti «oneri di sistema», ovvero tutte quelle voci «parafiscali» che appesantiscono la bolletta e che sono cresciute ben oltre le attese.

Non è un mistero che la crescita della componente fiscale in bolletta riduca lo spazio lasciato alla concorrenza sul mercato tra le diverse aziende fornitrici di gas e elettricità. Uno spiraglio però si sta aprendo, visto che l’Autorità ha inserito nel suo programma anche questa riforma. Un obiettivo da raggiungere entro il 2016.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: