SEU: opportunità per il mercato fotovoltaico italiano

SEUCon i SEU (Sistemi Efficienti di Utenza) si apre una nuova stagione per il fotovoltaico italiano post-incentivi. Le regole a riguardo arrivano dalla pubblicazione della delibera 578/2013/R/eel da parte dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas.

Atteso dal 2008, il documento regola l’autoconsumo per impianti oltre i 200 kWp e le modalità con cui un produttore può installare un impianto alimentato da fonti rinnovabili/cogenerazione, sulla proprietà di un determinato utente o in una nella sua piena disponibilità, e vendergli direttamente l’energia elettrica prodotta, assicurandogli un risparmio in bolletta.

Entro fine marzo saranno pubblicate le regole operative da parte del GSE.

I SEU assicurano un vantaggio economico perché, essendo l’energia prodotta e consumata all’interno del SEU esente da oneri della rete di trasmissione-distribuzione e oneri generali di sistema, consentono al cliente di garantirsi elettricità a tariffe inferiori rispetto a quella prelevata dalla rete pubblica e al produttore di venderla a un prezzo superiore a quello del mercato elettrico.

Il fotovoltaico in autoconsumo e questi nuovi modelli di business hanno un notevole potenziale, specie in un mercato con buona irradiazione solare e alti costi dell’elettricità, come quello italiano.

I SEU costituiscono una grande opportunità per le imprese che potranno pagare meno l’energia elettrica, rendendosi competitive. Autoconsumo e generazione distribuita si svilupperanno a beneficio del sistema elettrico, alleggerendo la rete.

I clienti ideali per i SEU sono quelli con un profilo temporale di consumo coincidente il più possibile con la produzione dell’impianto fotovoltaico, come centri commerciali e supermercati, che consumano molta elettricità di giorno nel corso della produzione fotovoltaica. Ma anche molte aziende industriali non necessariamente “energivore” secondo la definizione classica, ma per le quali l’energia elettrica è una voce importante dei costi di produzione, e quindi della loro competitività complessiva.

Con i SEU non si tratta solo di installare un impianto, ma di realizzare un intervento su misura per il cliente, studiandone i consumi e abbinando il fotovoltaico ad altre soluzioni che ottimizzino il profilo in rapporto alla produzione solare.

Sempre di più l’impianto fotovoltaico dovrà essere concepito all’interno di un intervento organico sui consumi di un utente – sia esso residenziale, terziario o industriale – che coinvolga anche altre soluzioni: dalle pompe di calore per la climatizzazione, all’illuminazione efficiente, ai sistemi di building automation, fino alla ricarica per veicoli elettrici, il tutto supportato da sistemi di accumulo dell’elettricità autoprodotta.

Fare solare vorrà dire sempre meno vendere un prodotto e sempre di più fornire un servizio: al centro ci dovrà essere il cliente con i suoi consumi, da analizzare e rimodellare in maniera intelligente.

2 Risposte

  1. […] detto già qui, i SEU sono sistemi alimentati da impianti a rinnovabili o di cogenerazione ad alto rendimento […]

  2. […] già parlato dei SEU (Sistemi Efficienti di Utenza) negli articoli SEU: opportunità per il mercato fotovoltaico italiano e Approfondimento sui SEU (Sistemi Efficienti di Utenza), ma vi riproponiamo in […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: