Fotovoltaico residenziale: qual è lo stato di fatto?

P1080813 - CopiaE’ stata pubblicata la terza edizione del PV GRID PARITY MONITOR (PV GPM) per il settore residenziale (dati aggiornati al 1° semestre 2014).

Anche per questa edizione, Medielettra ha dato il suo contributo, fornendo i risultati del fotovoltaico nella provincia palermitana.

La nostra azienda ha contribuito all’analisi trasmettendo i dati relativi agli impianti residenziali installati tra il 1° semestre 2009 ed il 1° semestre 2014. Il 37% della potenza complessiva installata da Medielettra proviene da impianti ad uso residenziale. In termini di unità installative invece si tratta di quasi 4/5 del totale di impianti realizzati (ad uso residenziale, industriale e civile).

Sviluppata dagli esperti di Creara ed Eclareon, con la collaborazione di partner tecnici di eccellenza, quali SunEdison e Sunpower, l’analisi si basa sui dati reali provenienti dagli operatori del settore di 25 città di 12 paesi tra cui l’Italia. Tra gli operatori che hanno partecipato, appunto, Medielettra.

Focalizzata sul settore residenziale degli impianti fotovoltaici da 3 kW, l’analisi dimostra come la grid parity, ovvero la condizione in cui il costo di un kWh prodotto dal fotovoltaico è uguale o addirittura inferiore a quello prodotto dal termoelettrico, sia ormai pienamente raggiunta in diversi paesi quali Australia, Cile, Germania, Giappone, Messico e Italia.

Le città analizzate in Italia sono state Roma e Palermo, entrambe ormai in piena grid parity come testimoniato dai seguenti grafici.

ROMA

PALERMO

Grande l’interesse dunque dimostrato al fotovoltaico da parte degli utenti residenziali. Utenti che negli anni hanno raggiunto la grid parity, dunque la convenienza dell’energia elettrica da fotovoltaico rispetto a quella tradizionale, grazie ad una serie di fattori:

  • riduzione dei costi di installazione del fotovoltaico del 16,7% nel periodo 2009-2014
  •  alti livelli di irradiazione
  • elevati costi dell’elettricità.

IRRADIAZIONE

In Italia inoltre il tutto va contestualizzato nel seguente quadro.

Fissato il budget di spesa previsto, nel luglio 2013 sono cessati gli incentivi del Conto Energia ed i vantaggi attualmente in essere per il fotovoltaico sono IVA agevolata al 10% detrazione fiscale al 50%.

E’ attivo inoltre il meccanismo dello Scambio Sul Posto che consente ai titolari di impianti fotovoltaici entro i 500 kW di ottenere un contributo per compensare la bolletta elettrica per ogni kWh immesso in rete.

Dunque se da un lato la fine degli incentivi ha scoraggiato un po’ chi intendesse installare un impianto fotovoltaico, dall’altro la riduzione dei costi di installazione, la possibilità di detrarre metà dell’importo e di godere dello Scambio Sul Posto alimentano il settore fotovoltaico residenziale della nostra provincia, che più di altri gode di un grande vantaggio: la maggiore irradiazione solare.

A questo link il report completo

Una Risposta

  1. […] per l’edizione del settore commerciale, come per quella del residenziale, Medielettra ha dato il suo contributo con i risultati delle proprie […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: