Tre buoni motivi per fare un impianto fotovoltaico

logomedielettra-piccoloIl Direttore Generale di Medielettra, Angelo Badalamenti, fornisce tre semplicissimi motivi per realizzare un impianto fotovoltaico.

status-weather-clear-iconPrimo – Il fotovoltaico produce energia e le nostre case la consumano: chi non farebbe un pozzo sotto casa se ci fosse l’acqua?
Il sole è una risorsa gratuita e disponibile, perché non sfruttarla per produrre l’energia elettrica che ci serve?

Continua a leggere

Annunci

Come è cambiato il fotovoltaico in Italia nell’ultimo anno?

italia soleSecondo un rapporto statistico del GSE (Gestore Servizi Energetici), nel 2015 sono stati installati poco più di 40.000 impianti, quasi tutti sotto i 200 kW, e con un autoconsumo salito al 18.6%.

A fine 2015 risultano in esercizio in Italia 688.398 impianti fotovoltaici, per una potenza installata di 18.892 MW (+298 MW rispetto a fine 2014), che nel 2015 hanno prodotto 22,9 TWh di energia (+0,6 TWh rispetto all’anno precedente).

Gli impianti installati nel corso dell’ultimo anno sono perlopiù di piccole dimensioni (quasi tutti di potenza minore di 200 kW) ed hanno aderito al meccanismo dello Scambio sul Posto (SSP).

Continua a leggere

Oneri su Autoconsumo e Scambio sul Posto: cosa cambia

sole_pannelliSono state pubblicate le delibere 609/2014/R/EEL e 612/2014/R/EEL sull’attuazione delle disposizioni, rispettivamente, sui corrispettivi degli oneri generali di sistema per reti interne e sistemi efficienti di produzione e consumo e sullo Scambio Sul Posto.

Con la legge 116/2014 è stato introdotto l’obbligo – per tutti tranne che per gli impianti a rinnovabili sotto ai 20 kW – di pagare il 5% degli oneri di sistema anche sull’energia consumata ma non prelevata dalla rete, come quella ottenuta con il fotovoltaico e usata direttamente.

Per applicare tale disposizione dunque bisognerebbe misurare esattamente la quantità di energia prodotta dall’impianto in autoconsumo, cosa impraticabile. L’Autorità ha risolto il problema con la delibera 609/2014, che prevede:

Continua a leggere

Oggi è l’Earth Day, la Giornata della Terra

earthday-1Oggi 22 aprile 2014 in 190 paesi del modo oltre un miliardo di persone celebra la terra.

Giunta ormai alla 44esima edizione la Giornata della Terra (Earth Day) nasce il 22 aprile 1970 dall’idea del Senatore del Wisconsin Gaylord Nelson, per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra.

Continua a leggere

Medielettra all’Earth Day 2014 – 26/4 Orto Botanico Palermo

Layout 1Anche quest’anno Medielettra parteciperà alla Giornata Mondiale della Terra (Earth Day 2014) che si terrà nello splendido scenario dell’Orto Botanico di Palermo.

Giunta alla sua 44esima edizione, la manifestazione a Palermo si svolgerà in due giornate (26 e 27 aprile 2014, 9:30-21:00) dedicate alla Terra e all’ambiente, presso l’Orto Botanico, via Lincoln 2, Palermo.

Medielettra parteciperà alla sezione dibattiti della manifestazione, che si svolgerà sabato 26 aprile alle ore 10:30 presso la Sala Lanza dell’Orto Botanico, con l’intervento dal titolo “Autoconsumo domestico e sistemi di accumulo: le nuove frontiere del fotovoltaico”.

Di seguito il programma completo della manifestazione.

FOLDER ERTH DAY 2014_programma-BASSA

SEU: opportunità per il mercato fotovoltaico italiano

SEUCon i SEU (Sistemi Efficienti di Utenza) si apre una nuova stagione per il fotovoltaico italiano post-incentivi. Le regole a riguardo arrivano dalla pubblicazione della delibera 578/2013/R/eel da parte dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas.

Atteso dal 2008, il documento regola l’autoconsumo per impianti oltre i 200 kWp e le modalità con cui un produttore può installare un impianto alimentato da fonti rinnovabili/cogenerazione, sulla proprietà di un determinato utente o in una nella sua piena disponibilità, e vendergli direttamente l’energia elettrica prodotta, assicurandogli un risparmio in bolletta.

Entro fine marzo saranno pubblicate le regole operative da parte del GSE.

Continua a leggere

Qual è il valore dell’energia prodotta dal fotovoltaico?

bolletta_enelL’energia prodotta con il fotovoltaico costa meno dell’elettricità acquistata dalla rete.

Per un motivo abbastanza semplice: il valore dell’energia dipende dal costo di produzione e dai costi di fornitura.

Il costo di produzione è il costo per generare l’elettricità. Se produco energia con gas o carbone, ho bisogno di comperare la materia prima, importarla, bruciarla nelle centrali elettriche e trasportare il “prodotto” verso milioni di utenze.

Se invece auto-produco energia con fotovoltaico, eolico o altre fonti rinnovabili, devo fare solo un investimento iniziale e non devo acquistare/importare “materie prime”.

Continua a leggere