Fotovoltaico: accumulo sì o accumulo no?

Negli ultimi anni, l’accumulo è stata una delle novità più interessanti nel settore fotovoltaico. Ovvero la possibilità di immagazzinare l’energia prodotta con il fotovoltaico in comode batterie per utilizzarla al momento opportuno: di notte o in genere quando l’impianto fotovoltaico non produce o non produce a sufficienza per garantire il completo fabbisogno di energia elettrica. Un impianto fotovoltaico con accumulo è in grado di garantire fino all’80% di autoconsumo.

Molto diffuso ormai negli impianti fotovoltaici di nuova installazione, l’accumulo può essere integrato anche ad impianti fotovoltaici esistenti. Tuttavia è bene definire caso per caso, sulla base delle reali esigenze energivore e sulla base del beneficio di cui l’impianto gode (incentivo Conto Energia, Scambio Sul Posto, detrazione fiscale, etc.) se installare un sistema di accumulo sia conveniente o meno.

Continua a leggere

Annunci

Italia terza al mondo per fotovoltaico installato nel 2014

Featured imageL’Italia è la terza potenza fotovoltaica al mondo, dietro soltanto a Germania e Cina. Un’indagine di Anie Rinnovabili ha rivelato che nel nostro paese, a fine 2014, gli impianti installati sono stati quasi 650 mila (esattamente 648.183), pari a circa il 15% del totale mondiale. Un parco energetico enorme, capace di produrre una potenza complessiva di 18.325 megawatt, che proietta l’Italia davanti a colossi come Giappone e Stati Uniti.

Continua a leggere

Fotovoltaico residenziale: qual è lo stato di fatto?

P1080813 - CopiaE’ stata pubblicata la terza edizione del PV GRID PARITY MONITOR (PV GPM) per il settore residenziale (dati aggiornati al 1° semestre 2014).

Anche per questa edizione, Medielettra ha dato il suo contributo, fornendo i risultati del fotovoltaico nella provincia palermitana.

Continua a leggere

Detrazione fiscale al 65%: cosa occorre sapere

riqualificazione-energetica1 (2)L’agevolazione consiste in una detrazione dall’imposta lorda, sia IRPEF che IRES, pari al 65% delle spese per gli interventi di riqualificazione energetica e delle spese per gli interventi di adeguamento antisismico sostenute entro il 31/12/2015. La detrazione è ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Mentre nella detrazione per le ristrutturazioni edilizie rientrano i soli edifici residenziali, in quella per la riqualificazione energetica rientrano i fabbricati di tutte le categorie catastali (anche rurali) e strumentali, esclusi gli interventi effettuati durante la costruzione dell’immobile.

Continua a leggere

Bonus Casa 2015: il fotovoltaico ancora al 50%

325_ecobonus-edilizia-proroga-2015Buone notizie per chi vuole ristrutturare o diminuire il consumo energetico di casa: l’Ecobonus, l’incentivo fiscale per ristrutturazioni, riqualificazioni energetiche ed interventi di riduzione del rischio sismico, fissato fino al 31-12-2014, sarà attivo anche nel 2015.

Chi ristruttura un edificio o installa un impianto fotovoltaico può detrarre il 50% della spesa sostenuta fino a 96.000€, mentre chi svolge attività di riqualificazione energetica – es. installa pannelli solari termici per acqua calda – o riduce il rischio sismico il 65%.

Continua a leggere

Ecobonus 2014: prorogata la detraibilità per interventi di riqualificazione energetica e ristrutturazioni edilizie

bouton EuroE’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale, la Legge di Stabilità in vigore il primo gennaio 2014.

Arriva dunque l’ufficialità della proroga dell’ecobonus per il risparmio energetico e delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie che, come sappiamo, valgono anche per gli impianti fotovoltaici.

Le due misure sono prorogate con le percentuali vigenti (rispettivamente 65 e 50%) per tutto il 2014.

Continua a leggere

Fotovoltaico: detrazioni fiscali al 50% anche nel 2014. Buone notizie anche per gli interventi di risparmio energetico

fotovoltaico50Una buona notizia sul fronte delle detrazioni fiscali.

L’ecobonus riguardante la ristrutturazione degli immobili, dunque anche il fotovoltaico, è stato infatti prorogato per tutto il 2014, per cui anche dal 1° gennaio al 31 dicembre del prossimo anno sarà possibile detrarre il 50% delle spese sostenute per i lavori.

E’ prevista una proroga anche per la detrazione fiscale del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica come pompa di calore e solare termico.

Dunque fino al 31/12/14 restano le detrazioni per le ristrutturazioni al 50% e quelle per interventi di risparmio energetico al 65%.

Continua a leggere