Ecobonus Legge di Bilancio 2018: cosa resta e cosa cambia

Il 1° gennaio è entrata in vigore la Legge di Bilancio 2018 che, rispetto al passato, prevede mantenimenti e novità riguardo i bonus sulla casa.

Bonus ristrutturazioni (fotovoltaico). E’ stata prorogata fino al 31/12/2018 la detrazione fiscale del 50%, con un limite massimo di 96.000 € per unità immobiliare, per gli interventi di ristrutturazione edilizia, tra cui rientra anche l’installazione di impianti fotovoltaici.
Continua a leggere

Annunci

Fotovoltaico… per saperne di più!

Medielettra ha attivato una propria landing page:

 fotovoltaicomedielettra

Qui è possibile trovare le prime informazioni utili sul fotovoltaico ed i suoi vantaggi in termini di:

– Costi e risparmio in bolletta
– Impronta ecologica
– Detrazioni fiscali
– Incentivi per le imprese

L’Agenzia delle Entrate chiarisce sul Bonus Ristrutturazioni (valido anche per il fotovoltaico)

fotovoltaico50Con circolare n. 17/E del 24 aprile 2015, l’Agenzia delle Entrate chiarisce non pochi dubbi sul cosiddetto “Bonus Ristrutturazioni” che prevede detrazioni fiscali al 50% per interventi di recupero edilizio e anche installazione di fotovoltaico e acquisto di mobili.

La circolare chiarisce intanto che lo sconto fiscale per il recupero del patrimonio edilizio spetta anche se sull’immobile viene eseguito un nuovo intervento, autonomo rispetto a quelli realizzati in passato.

Continua a leggere

Bonus Casa 2015: il fotovoltaico ancora al 50%

325_ecobonus-edilizia-proroga-2015Buone notizie per chi vuole ristrutturare o diminuire il consumo energetico di casa: l’Ecobonus, l’incentivo fiscale per ristrutturazioni, riqualificazioni energetiche ed interventi di riduzione del rischio sismico, fissato fino al 31-12-2014, sarà attivo anche nel 2015.

Chi ristruttura un edificio o installa un impianto fotovoltaico può detrarre il 50% della spesa sostenuta fino a 96.000€, mentre chi svolge attività di riqualificazione energetica – es. installa pannelli solari termici per acqua calda – o riduce il rischio sismico il 65%.

Continua a leggere

Ecobonus 2014, detrazioni solare termico e fotovoltaico: previsioni 2015-2016

clusaz-208Con l’arrivo di Matteo Renzi al Governo molti si chiedono cosa cambierà in un ambito piuttosto che in un altro dell’economia italiana. Per esempio si parla già molto della possibilità di prorogare gli ecobonus 2014, le detrazioni per interventi di risparmio energetico, e le detrazioni per fotovoltaico.

Di recente sono state pubblicate la guida alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie e quella per gli interventi di risparmio energetico. Per entrambi i provvedimenti, si spera ora in una proroga.

Continua a leggere

Detrazioni per le ristrutturazioni edilizie: la guida aggiornata

201358121725Dopo le modifiche introdotte con l’ultima legge di Stabilità, l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato la guida alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, quelle che fino al 31 dicembre 2014 godono di uno sgravio IRPEF del 50% e che, tra i molti interventi agevolati, comprendono anche l’installazione di impianti fotovoltaici.

Un aggiornamento che segue quello della guida sulle detrazioni per gli interventi che migliorano il risparmio energetico, le detrazioni attualmente al 65% conosciute anche come “ecobonus”.

Continua a leggere

Fotovoltaico senza incentivi: caso di studio in Sicilia

fotovoltaico (1)Chi decide di realizzare un impianto sul tetto di casa sa che ormai gli incentivi appartengono al passato ma che può beneficiare della detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie (al 50% fino al 31/12/14).

Per le imprese il discorso è diverso. Non solo non possono più beneficiare degli incentivi ma nemmeno delle detrazioni, previste soltanto per persone fisiche. Un’impresa che vuole installare un impianto fotovoltaico deve “fare i conti” soltanto col proprio tornaconto ovvero, come per ogni investimento, fare un’analisi costi-benefici.

Un caso studio in Sicilia, applicato su una stamperia industriale, dimostra che in alcune condizioni è possibile ottenere un rendimento di oltre il 25%, a conferma del fatto che il fotovoltaico è conveniente anche senza incentivi.

Continua a leggere