Medielettra nel futuro

La Medielettra è da sempre particolarmente senslogo-medi-con-25-anniibile ad argomenti, oggi più che mai all’ordine del giorno, quali la sicurezza sul lavoro ed il rispetto dell’ambiente.

L’attività quotidiana svolta dal nostrhearto personale è interamente caratterizzata da elementi che lo confermano, e attraverso un’attenta comunicazione aziendale in tal senso, cerchiamo di farne un pensiero collettivo.

Continua a leggere

Per il 2017 confermati gli “Ecobonus” per l’efficientamento energetico

Con l’approvazione della nuova Legge di Bilancio 2017, viene confermato per il nuovo anno, la proroga dell’Ecobonus 65% sugli interventi di efficientamento energetico delle singole unità immobiliari. Per i condomini, invece, i bonus previsti sono graduati, in base sia ai risultati raggiunti che all’entità dei lavori stessi.

Continua a leggere

Tre buoni motivi per fare un impianto fotovoltaico

logomedielettra-piccoloIl Direttore Generale di Medielettra, Angelo Badalamenti, fornisce tre semplicissimi motivi per realizzare un impianto fotovoltaico.

status-weather-clear-iconPrimo – Il fotovoltaico produce energia e le nostre case la consumano: chi non farebbe un pozzo sotto casa se ci fosse l’acqua?
Il sole è una risorsa gratuita e disponibile, perché non sfruttarla per produrre l’energia elettrica che ci serve?

Continua a leggere

Energia solare, a Palermo è in corso il SuNEC

sunec_2016Come da tradizione, i massimi scienziati mondiali in tema di energia solare si riuniscono a Palermo nel corso del SuNEC (Sun New Energy Conference).

Pochi giorno dopo l’adesione di Stati Uniti e Cina all’Accordo di Parigi sulla riduzione dei gas serra, in Sicilia, area a più elevata irradiazione solare nel Mediterraneo, nei giorni 7 e 8 settembre i massimi scienziati internazionali si incontrano presso la sede della Presidenza della Regione di via Magliocco 46 a Palermo per l’annuale simposio internazionale SuNEC, giunto alla sua quinta edizione e organizzato da CNR, Università di Palermo e quest’anno anche da Legambiente Sicilia.

Continua a leggere

Gestione dei RAEE e smaltimento dei moduli fotovoltaici

banner_04_370x150Da qualche settimana è possibile il ritiro “1 contro 0” di piccoli RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) domestici (smartphone, mp3 player, rasoi elettrici, tablet, lampadine, etc.) da parte dei “grandi” distributori di AEE, cioè con superficie di vendita di almeno 400 mq.

Mentre in passato lo smaltimento del vecchio era connesso all’acquisto del nuovo, con l’entrata in vigore del provvedimento ci si può disfare di piccoli elettrodomestici direttamente presso un esercizio commerciale senza l’obbligo di acquisto di nuovi.

Sono considerati RAEE domestici, a fine vita, anche i pannelli fotovoltaici di impianti di potenza inferiore ai 10 kW, mentre come RAEE professionali quelli di impianti di potenza superiore o uguale ai 10 kW, per i quali il trattamento è un po’ diverso.

Continua a leggere

Come è cambiato il fotovoltaico in Italia nell’ultimo anno?

italia soleSecondo un rapporto statistico del GSE (Gestore Servizi Energetici), nel 2015 sono stati installati poco più di 40.000 impianti, quasi tutti sotto i 200 kW, e con un autoconsumo salito al 18.6%.

A fine 2015 risultano in esercizio in Italia 688.398 impianti fotovoltaici, per una potenza installata di 18.892 MW (+298 MW rispetto a fine 2014), che nel 2015 hanno prodotto 22,9 TWh di energia (+0,6 TWh rispetto all’anno precedente).

Gli impianti installati nel corso dell’ultimo anno sono perlopiù di piccole dimensioni (quasi tutti di potenza minore di 200 kW) ed hanno aderito al meccanismo dello Scambio sul Posto (SSP).

Continua a leggere

Manutenzione e ammodernamento degli impianti fotovoltaici: indicazioni dal GSE per il mantenimento degli incentivi

w280_logo-gseIn caso di modifiche, ammodernamenti o interventi manutentivi su impianti fotovoltaici incentivati con il Conto Energia è fondamentale rispettare le linee guida definite dal GSE (Gestore Servizi Energetici) per non rischiare di perdere l’incentivo.

Il GSE, in attesa di definire le Procedure previste dall’art. 30 del DM del 23 giugno 2016, anticipa alcune linee guida per la gestione degli interventi di manutenzione e ammodernamento sugli impianti incentivati auspicando la diffusione di tecnologie avanzate e addizionali che rendano il parco di generazione da fonte solare più affidabile, performante e moderno.

Continua a leggere